Vai ai contenuti

La Compulsione

LA COMPULSIONE

La Compulsione


Le Ossessioni vengono definite come pensieri ricorrenti egosintonici, mentre le compulsioni sono delle azioni ritualizzate che devono essere fatte per alleviare l'angoscia.

Le compulsioni si trovano  spesso nel disturbo Ossessivo-Compulsivo, che può essere complicato da depressione. E' un disturbo d'ansia in quanto la funzione primaria di un'ossessione e di un rituale compulsivo sembra essere quella di regolare l'angoscia.

Le compulsioni possono riguardare comportamenti ripetitivi come ad esempio: lavarsi le mani, riordinare, controllare; azioni mentali: pregare, contare, ripetere parole mentalmente, che la persona si sente obbligata a mettere in atto in risposta ad un ossessione, o secondo regole che devono essere applicate rigidamente.

I comportamenti e le azioni mentali sono volti a prevenire, ridurre disagio o a prevenire alcuni eventi o situazioni temuti; comunque questi comportamenti e azioni mentali non sono collegati in modo realistico con ciò che sono designati a neutralizzare o a prevenire.

Le ossessioni o le compulsioni creano disagio marcato, fanno consumare tempo ovvero interferiscono con le normali abitudini della persona, il funzionamento lavorativo, le relazioni sociali.

C'è, poi, una nuova compulsione che riguarda il bisogno incontrollabile di  acquistare oggetti, abiti e quant'altro non sia necessario alla persona, e che serve apparentemente a scaricare ansia e insoddisfazione, "lo shopping compulsivo".

Aut.sanit.n°66 del 21-05-2003
P.I.08501381001
Torna ai contenuti